RECENSIONI “MROZINSKI” 2018

 

bandiera_italia ROCKERILLA

Musicista italo – polacco d’innegabile talento, Lukasz Mrozinski sa come esorcizzare le voci dell’anima e decodificarle sul rigo della creazione sonora. Tessitore di una cifra erratica che sconfina nell’atonale, che ama tenersi in bilico tra forma cantautorale e sperimentazione, teatralità e tensione drammatica. Elementi che nelle sue mani non faticano a tingersi di poesia visionaria, di narrazioni enigmatiche trafitte da prodezze fiatistiche e bordoni di corde riverberate, da rumori d’ambiente e apnee canore che scavano nelle zone d’ombra dell’essere e gli scarti temporali della vita, che per dirla con Luigi Tenco, un giorno dopo l’altro se ne va. Altamente evocativo.

– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –

bandiera_italia IMPATTO SONORO

Terza fatica per il cantautore italo-polacco che torna a 4 anni dal precedente lavoro con un nuovo album quasi omonimo edito Dischi Del Minollo e Noja Recordings. Oscuro, profondo, suggestivo ed emozionante: in due parole molto interessante.

– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –

bandiera_italia   EXIT WELL

Atmosfere cupe e oniriche, una voce calda e profonda, la percezione del tempo il nucleo tematico. Mrozinski di Lukasz Mrozinski è tutto questo e molto altro ancora. L’uscita del secondo album da solista e del decimo in carriera (con Merçe Vivo, Seminole, aSzEs0) è prevista per il 22 giugno 2018, ma già da marzo è possibile acquistare Mrozinski in formato digitale su Bandcamp (http://lukaszmrozinski.bandcamp.com). L’artista italo-polacco, per questo album, ha voluto fare tutto da solo, fatta eccezione per le collaborazioni di Eros Giuggia ai fiati, al pianoforte e ai disturbi digitali e di Elisa Lacicerchia per le voci, mentre il tutto è stato missato e masterizzato da Carlo Barbagallo. Il disco, composto da otto tracce, è diviso idealmente in due parti in cui a fare da spartiacque è Altago, l’unico brano strumentale, che parte dal silenzio e cresce nel segno della distorsione, per poi trovare una via d’uscita che gli dà ampio respiro e lo trasforma in una pausa dai suoni frenetici ed elettronici che lo precedono e che, in forme apparentemente placate e diverse, lo seguono. Prima e dopo abbiamo alcuni fra i migliori pezzi di Mrozinski, anche se è difficile scegliere quello più rappresentativo, in quanto si tratta di brani talmente legati fra di loro e talmente spiazzanti, sia ad un primo ascolto che a quelli successivi, da rendere difficile la scelta. Sicuramente Cado, con la sua vertigine di fiati, che rievoca la velocità della caduta, per l’appunto, è uno dei momenti più alti della prima parte dell’album, insieme a Risveglierò, la cui coda elettronica è quasi un modo ideale per l’autore di prendere di petto l’ascoltatore e risvegliarlo, come se il titolo del brano non fosse altro che un proposito da rispettare come una missione. Venti è invece la prima traccia della seconda parte di Mrozinski, un brano di un’eleganza e raffinatezza uniche, in cui il tema del tempo trova la sua più compiuta riflessione, che non si risolve in risposte, ma in ulteriori domande. Un tappeto sonoro che si arricchisce di minuto in minuto di nuovi suoni e nuovi ritmi, prima i fiati, poi dei ritmi quasi tribali e infine quelli elettronici, finché tutto non si amalgama col respiro del cantautore, per poi tornare al silenzio. A chiudere il cerchio e l’intero lavoro il brano che è stato scelto come primo singolo, Nigdy Nic, nel quale Lucasz Mrozinski ricorre alle due lingue della sua vita, il polacco e l’italiano. Interessante notare come la sperimentazione quasi jazz e quella linguistica concorrano a creare un brano unico, disarmante e, ancora una volta, raffinatissimo e toccante. La voce di Mrozinski, nell’esprimersi in polacco, riesce ad essere ancora più cavernosa, ma allo stesso tempo incredibilmente dolce ed evanescente nel ritornello, soprattutto se confrontata con la parte in italiano. Questo di Mrozinski è un grande disco di rock alternativo e di cantautorato italiano, tanto da permettere di affiancarlo ad un altro grande nome che è quello di Paolo Benvegnù.In Mrozinskisperimentazione, talento e sensibilità compositiva fuori dal comune si mescolano per dare alla luce un album che si realizza pienamente nella tensione onirica e psichedelica verso una dimensione che sia a metà fra la luce del giorno e il buio della notte.

– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –

bandiera_italia   SOUNDS GOOD WEBZINE

“Mrozinski” è il terzo lavoro dell’artista Łukasz Mrozinski pubblicato per l’indipendente I Dischi Del Minollo a distanza di quattro anni dalla sua ultima uscita discografica datata 2014 e titolata “Mad Pride”. Un perfetto connubio tra canzone d’autore e alternative rock è lo scenario che si presenta in questi piacevoli ed originali otto brani, dove l’artista concentra tutta la sua esperienza e vena compositiva, tirando fuori dal cilindro riff coinvolgenti e dall’imput grintoso, ben contornati da riff e synth che rendono ancora più originale e particolare questo nuovo lavoro. Non ci sono tracce più piacevoli rispetto ad altre ma tutto gira bene e senza intoppi, ogni brano svolge in maniera egregia il compito di far filare tutto liscio come l’olio, rendendo l’ascolto piacevole e di ottimo impatto sonoro. Ottima conferma questo Łukasz Mrozinski che con il suo album rafforza la sua posizione nei piani più alti dell’underground italiano.

Nuovo video estratto “CADO”

Regia di Alessio Pittori

Disegni di Giovanna Lata Isotton

IN TUTTI I NEGOZI DAL 22 GIUGNO 2018

Album: MROZINSKI

Titolo: Cado

Autore: Łukasz Mrozinski

Realizzato da Alessio Pittori e con i disegni di Giovanna Lata Isotton, il brano scelto è “Cado”. Video realizzato unendo due approcci differenti al montaggio. Una prima stesura in bianco e nero che sovrappone ritagli di sequenze e l’uomo che cade disegnato da Giovanna ad una presa diretta, ed una seconda fase in cui le tecniche del moderno visual improvvisano sulle dinamiche del brano. Alla realizzazione del brano hanno partecipato Eros Giuggia ed Elisa Lacicerchia.

Nuovo video “Nigdy Nic”

Regia e soggetto di Luca Onyricon Giglio

Prodotto da Luca Giglio e Blur Studio

IN TUTTI I NEGOZI DAL 22 GIUGNO 2018

Album: MROZINSKI

Titolo: Nigdy Nic

Autore: Łukasz Mrozinski

Scritto, composto ed eseguito da Łukasz Mrozinski in collaborazione con Eros Giuggia (sax tenore, sax soprano, tromba, pianoforte, disturbi digitali)

2017-2018 Octahedron Studio Torino, Italia

Mix e mastering a cura di Carlo Barbagallo, Noja Recordings

I Dischi del Minollo

Noja Recordings

Musica_altra

Audioglobe

Info&Booking [email protected] +39 334 7642250

http://www.facebook.com/mrozinskil2

http://lukaszmrozinski.bandcamp.com

www.minollorecords.com

MROZINSKI il nuovo album

Uscirà il 22 giugno 2018, per l’etichetta indipendente I Dischi del Minollo, in collaborazione con Noja Recordings e Musica Altra Records, il nuovo album dal titolo “MROZINSKI” . L’album verrà distribuito in tutti i negozi da Audioglobe.


A partire dal 20 marzo 2018 inizierà la lunga promozione, sarà possibile acquistare il formato digitale direttamente dalla pagina di Bandcamp di Mrozinski (lukaszmrozinski.bandcamp.com) e si potrà preordinare il CD formato digipack.

Alla realizzazione dell’album hanno partecipato Eros Giuggia (mulbö, I Fasti, Merçe Vivo) ed Elisa Lacicerchia.

Il missaggio e il mastering sono stati curati da Carlo Barbagallo, Noja Recordings.

Copertina e grafica di Marco Borio.

La scrittura dell’album è iniziata nel 2015. I brani raccolti sono una sintesi di stati d’animo ed esperienze acquisite durante questo lasso di tempo. Le atmosfere oniriche e psichedeliche caratterizzano la composizione mentre la tematica dei testi rimanda all’ermetica percezione del tempo. I suoni d’ambiente e l’uso della lingua polacca accompagnano lo scorrere dei brani.

Nuovo singolo “IRREFRENABILE” 2017

Łukasz Mrozinski ritorna dal vivo con un nuovo set per anticipare l’uscita del nuovo album “di ciò che non si può trattenere”. Affiancato dal produttore e dj Alberto Andreis (AudioStudio 24) e dal polistrumentista Distort Cavallo, presenteranno un liveset caratterizzato dalle presenze di groove elettronici influenzati dalla techno e dal suono di synth. Un percorso che prosegue la sperimentazione cantautorale, dopo il precedente “MAD PRIDE” (2015-I Dischi del Minollo/Audioglobe) a sua volta caratterizzato da ritmiche e suoni tribali acustici.

Il nuovo album raccoglie istanze cantautorali il cui tema centrale è “il tempo”. Sentimenti, azioni, pensieri raccontati nella quieta osservazione del loro procedere. Il tempo guarisce, il tempo cancella, il tempo è trasformazione, il tempo è ritmo.

Il singolo scelto s’intitola “Irrefrenabile” ed è accompagnato dal video realizzato dallo stesso autore.”

LINK NUOVO VIDEO “IRREFRENABILE“:
https://www.youtube.com/watch?v=r_GEdM3Cigw

Festival del Minollo 26.09.2015

FESTIVAL DEL MINOLLO
Sabato 26 settembre 2015
Spazio 211 – Via Cigna,211 – TORINO
INGRESSO UP TO YOU
::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
E’ con piacere che I DISCHI DEL MINOLLO annuncia il primo festival musicale interamente dedicato alle sue produzioni discografiche, una kermesse densa di live, workshop, incontri e riflessioni sulla musica indipendente.
::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
ore 16.00 : Open Doors
::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
ore 17.00 : Workshop “MUSICA INDIPENDENTE, INDIPENDENTE DA COSA ?”
interverranno Domenico MUNGO (Rumore), Andrea POMINI (Rumore, Love Boat), Sergio MILANI (Blu Bus, Kina)
a seguire show case :
MULBO www.facebook.com/pages/mulbö/151222851718492
+ NICOLA MARTINI www.facebook.com/n.colamart.ni
::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
ore 20.00 : Proiezione del documentario MATTI A COTTIMO – Strategie di Sopravvivenza (Regia: Mauro De Fazio, Simone Sandretti – Montaggio: Andrea Spinelli, Alberto Moretti – Riprese: Mauro De Fazio, Marco Perugini, Andrea Spinelli, Giulia Arantxa – Post-produzione audio/video: Alberto Moretti – Musiche: Enrico Supertino, Matteo Castellano, Alberto Moretti – Italia 2015) www.mattiacottimo.net
::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
ore 20.30 : FESTIVAL DEL MINOLLO, live con:
IFASTI www.ifasti.it
DEIAN & LORSOGLABRO www.facebook.com/Lorsoglabro
LUKASZ MROZINSKI www.facebook.com/mrozinskil2
TUTTONERO! www.facebook.com/tuttoneroband
MASTICE www.facebook.com/masticeband
ZIDIMA www.zidima.it
STARE MESTO www.staremesto.it
ZIVAGO www.facebook.com/zivagoband
::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
a seguire : EDISON BOX DJ set www.edisonbox.it
::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
inoltre Distro, Merchandising, drink, food, ecc.
::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
AREA BANCHETTI
Durante il festival saranno disponibili aree gazebo per banchetti. L’organizzazione mette a disposizione tavolo, sedie e corrente.
Per chi fosse interessato contattare il numero:
334-7642250
::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
media sponsor : RADIO CONTATTO

info : [email protected]
PROGRAMMA COMPLETO SU : www.minollorecords.com cliccando sulla locandina

FestivalMinollo